Il nostro petrolio e i giovani

Secondo un recente articolo del Fatto Quotidiano l’amministrazione di Tivoli starebbe per “inquinare” Villa Adriana con la decisione di costruire nelle sua vicinanze sia una discarica che una mega lottizzazione residenziale. Immagine di Villa AdrianaSpero che la notizia sia un allarme esagerato o addirittura fuori luogo.
Ho avuto occasione recentemente di ammirare questa meraviglia e, nella stessa giornata, ho visitato anche Villa d’Este, l’altro gioiello di Tivoli, in questo caso rinascimentale. Entrambi sono inseriti nella lista UNESCO del patrimonio mondiale. Per la visita a Villa Adriana siamo stati guidati da una giovane donna, molto preparata e coinvolta nella sua presentazione.
Continua la lettura….

Fuori programma

Logo Gazzetta di Parma

Ho chiesto il permesso di pubblicare l’editoriale apparso nell’edizione di ieri al direttore della Gazzetta di Parma, che gentilmente me lo ha concesso. La lettura di questo articolo mi ha rafforzato la convinzione – espressa anche nel mio ultimo post – che ce la possiamo giocare. Per fare un paragone calcistico, è appena iniziato il secondo tempo di una partita di spareggio per la retrocessione, siamo in svantaggio, ma durante l’intervallo nello spogliatoio è scattato qualcosa all’interno della squadra. Riusciremo a pareggiare o, addirittura, a vincere? E giochiamoci ‘sto  secondo tempo! La prima azione vede oggi capitan Monti tentare un dribbling a frau Merkel…..
Continua la lettura…

L’Italia e l’euro

Chi spera che l’Italia esca dall’euro e perché.

Inversione di rotta.
Mi ero ripromesso di parlare di Italia ed euro dopo alcuni articoli propedeutici contenenti analisi e dati economici. Ho invece deciso di invertire il percorso e dirvi subito quello che penso. L'euro in crisi.Il motivo di questa inversione è che ho assistito recentemente a dibattiti e a dichiarazioni di personaggi vari, nelle quali si sostiene che la salvezza dell’Italia consiste nello spezzare la catena dell’euro, che ha penalizzato il nostro export, e fare così ripartire la crescita attraverso il rilancio delle esportazioni. La disoccupazione si ridurrebbe, i nostri conti pubblici si raddrizzerebbero e riconquisteremmo la fiducia dei mercati finanziari. Ricetta semplice e miracolosa!

Queste  affermazioni mi hanno fatto saltare la mosca al naso perché nella migliore delle ipotesi si tratta di conclusioni affrettate e semplicistiche di fenomeni economici un po’ più complessi; nella peggiore, e più probabile, ipotesi sono uno specchietto per le allodole, un tentativo di manipolazione dell’opinione pubblica per finalità politiche.
Continua la lettura…

Ritorno all’economia e alla finanza

EuroNell’ ultimo mese ho un po’ trascurato l’economia, parlando invece di ottimismo, pittura, sogni e politica.
Ho intenzione  nelle prossime settimane di ritornare a scrivere di economia, addirittura con una serie di articoli collegati, per provare a rispondere ad una domanda che potrebbe diventare uno dei motivi conduttori del 2012 : cosa succederebbe se l’Italia dovesse uscire dall’euro?
Se ne parla già e prevalentemente con finalità politiche. Proverò invece a sviluppare una analisi obbiettiva, raccogliendo le idee in circolazione, documentandomi su fatti e dati economici e rinfrescando la teoria. Cercando anche di essere semplice e non troppo noioso. Care amiche e amici, a presto!
Il Prof

Il mio sogno di Capodanno

SognoHo trascorso la serata Capodanno insieme a mia moglie in un modo semplice e molto rilassante : cinema alle 8 di sera, cena casalinga, brindisino di mezzanotte con lo stesso vino della cena. Mia moglie si è poi rapidamente assopita sul divano e io, prima di dormire, ho navigato un po’ in rete leggendo l’articolo di fine anno di Severgnini e un articolo sul discorso augurale agli italiani di Napolitano. Sarà stato l’effetto combinato di queste letture, fatto sta che ho fatto questo sogno.
Continua la lettura…

Napolitano personaggio dell’anno.

Chi è il personaggio dell’anno in Italia?

Napolitano uomo dell'anno-WiredLa rivista Wired ha nominato il nostro Presidente della Repubblica uomo dell’anno, ma io non sono d’accordo e vediamo perché.
L’indice di gradimento di Giorgio Napolitano da parte degli italiani è sempre stato molto alto e da tempo si è assestato oltre l’80%. Credo che nessun altro Capo dello Stato sia piaciuto così tanto, nemmeno l’esuberante e simpatico Sandro Pertini.

Molto più di tanti suoi predecessori Napolitano è stato, a volte suo malgrado, interprete della vita politica italiana e ha dovuto operare spesso ai confini della sua competenza costituzionale. Il suo mandato corrisponde, in un crescendo rossiniano, al periodo piu difficile dell’Italia (e dell’Europa) dal dopoguerra ad oggi .

Continue reading

Dal “Ghe pensi mi!” al “Tocca a te!”

L’ottimismo secondo Matteo Renzi.

Anche Matteo Renzi, come Jovanotti, ha partecipato al convegno TEDx “Innovazione e ottimismo” tenutosi a Firenze  il 12 novembre scorso e ha presentato la sua interpretazione del concetto di ottimismo.
La politica non è il tema del convegno e infatti Renzi la sfiora soltanto. Per esporre il suo concetto di ottimismo cita invece 4 personggi, il primo tedesco – Dietrich Bonhoeffer – e 3 fiorentini illustri – “Ser Pippo” Brunelleschi, Giorgio La Pira e … Pinocchio.
Non intendo fare il riassunto della brillante presentazione di Renzi (sotto trovate il video, durata 16 minuti), ma voglio citarne due passaggi per me particolarmente significativi e collegati fra loro.
Continua la lettura….

Il mondo di Francesca, pittrice e blogger.

Francesca Ferrari è pittrice e blogger e scrivo di lei perchè ammiro molto la sua pittura paesaggistica e perché il suo blog è ……. agli antipodi del mio.

Nel suo sito, creato nel 2006, Francesca espone sì i suoi quadri ma spesso li abbina anche ad articoli – alcuni sono delle vere e proprie novelle – che esprimono riflessioni, sensazioni, confidenze, sogni, talvolta amarezze.

Vita quotidiana, arte, filosofia sono i filoni esplorati. Creatività, fantasia e passione sono gli ingredienti. Potrei proseguire ma la faccio breve, quanto ho detto è più che sufficiente per spiegare perché questo blog e quello di Francesca sono così diversi.
Continua la lettura….

L’ottimismo in versione Jovanotti.

Lorenzo JovanottiLorenzo Cherubini è un personaggio pubblico apprezzato, oltre che per le sue canzoni e i suoi show, per la sua vitalità, simpatia, comunicatività semplice e diretta.
E’ anche un ottimista e nel corso di un incontro (TED-Innovazione e ottimismo), organizzato a Palazzo Vecchio a Firenze il 12 novembre scorso, ha illustrato cosa intende per ottimismo e la sua presentazione è riportata nel video che trovate sotto.

Si potrebbe facilmente obbiettare che nella sua condizione di successo è facile essere ottimista e in parte l’obiezione può essere fondata.
Continue reading

Napolitano e Monti alla Scala.

Monti e NapolitanoQuando ho visto la foto di Napolitano e Monti, con le rispettive consorti, alla prima della Scala ho immediatamente pensato che dopo la botta appena appioppata agli italiani forse non era il caso.
Poi però mi sono anche detto che non possiamo e non dobbiamo ripiegarci su noi stessi, la vita deve continuare e la Scala è uno dei simboli della nostra cultura riconosciuto nel mondo intero. Quindi va bene così…..però….

Continue reading