Il blog del Prof ha compiuto 1 anno

Bimbo compie 1 annoRecentemente, precisamente il 28 ottobre scorso, questo blog ha compiuto 1 anno. E’ un blog di approfondimento di temi politici ed economico-finanziari e come tale, dati i tempi che corrono, non certo leggero. Sarà forse per questo, ma mi è venuto anche spontaneo inframmezzare diversi post di relax riguardanti la creatività, i giovani, l’arte, la musica e la spettacolarità del mondo che ci circonda. Avrei voluto scrivere di più, ma spesso gli argomenti che affronto richiedono notevoli approfondimenti e ricerche, pena lo scrivere sciocchezze (che sicuramente non mancano) o non risultare chiaro nell’esposizione.

Ho molto da imparare e mi sento motivato a proseguire questo percorso, cominciato quasi per scherzo e su stimolo di mio figlio e rafforzato dal resto della famiglia. La sensazione che spesso provo è quella di una sfida da vincereZanardi, cioé capire il più possibile il mondo (materiale e immateriale) che ci circonda: mettendo a tacere la mia alta autostima, devo riconoscere che perderò la sfida, ma mi basta progredire in questa lunga marcia e comunicare con chi mi legge. E poi scrivo quello che penso, è una specie di diario nel quale prendo posizione su temi difficili: questo diventerà fonte di divertimento in futuro, quando andrò a rileggere i post e li confronterò con quello che è veramente successo. Il bilancio personale è quindi positivo e stimolante, per riassumere una votazione (vecchio stampo), direi dal sette all’otto.

Più striminzito è invece il voto per il risultato ottenuto in termini di dialogo con i frequentatori del blog, non vado oltre un sei meno-meno. Forse dipende dalla complessità di molti post, dalla insufficiente chiarezza da parte mia,La stanchezza e il pc oppure più semplicemente è la mancanza di tempo o la stanchezza quotidiana; fatto sta che ci si ferma davanti alla tastiera (lo dico anche per esperienza personale) nonostante le idee ci frullino in testa.  Poco male. Riguardo alla frequentazione, questo è senz’altro un micro-blog, circa 7000 pagine visitate in questo primo anno da parte di una settantina di amiche e amici del Prof e da  un numero crescente di navigatori internet (una parte anche residenti all’estero!).

Cane che nuotaBasta con noiosi resoconti, un anno è passato, tuffiamoci nel prossimo e prepariamoci a … nuotare in acque non proprio tranquille. Grazie a tutti e “boia chi molla!” (questo motto mi piace molto e, contrariamente a quanto pensavo io stesso, non è di origine fascista, risale invece alla Repubblica partenopea del 1799 e alle Cinque giornate di Milano del 1848).

Un caldo ringraziamento ai visitatori del blog e se avete consigli o critiche, ben vengano!

Il Prof

P.S. A chi ha ancora 3 minuti disponibili propongo di gustarsi questo video.

Articoli correlati:
+Oggi il varo del blog del Prof & C (28-10-2011)
+Perchè il blog (28-08-2011)
+Chi è il Prof (21-08-2011)

8 thoughts on “Il blog del Prof ha compiuto 1 anno

    • …e possibilmente ….. in poppa! Grazie Marco.
      Sarà per tutto ‘sto vento , ma sento che il secondo anno sarà ancora più interessante. A presto
      Aldo-Uber-Il Prof

  1. prof, augurissimi.
    non essere così severo, e poi considera che un seimenomeno al giorno d’oggi, non è da buttar via.
    vedi, se tu avessi “partorito” il tuo blog una decina d’anni fa, nell’epoca d’oro della blogosfera, quel seimenomeno sarebbe sicuramente un nove+.
    allora davvero si commentava e si interagiva, si litigava anche parecchio, ma era un mondo vivo.
    adesso i vari twitter, fb&C, hanno mandato il blog in pensione.
    troppa fatica formulare pensieri più lunghi di 140 battute ed è molto più comodo mostrar idee con un video. e il commentare, poi, è diventato obsoleto.
    ma tu persevera.
    un’anziana&nostalgica blogger.

    • Happy birthday Prof! Mi associo al commento di Giarina. Grazie per aver creato questo spazio di libero pensiero, dove ci si scambiano idee e sensazioni in modo civile e meditato. Ad maiora! Giovanni

      • Giovanni, Giarina direbbe che sei una mosca bianca della moderna blogosfera, tu con 140 caratteri ci fai al massimo il titolo e il sotto-titolo. Mi raccomando, resisti anche tu! Aldo

    • Giarina, accetto con piacere il tuo invito alla perseveranza e rimando la domanda di pensione come blogger. Tu intanto continua a litigare con i tuoi tubi, anche se non li finisci come il capo…Uber

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.