L’ottimismo in versione Jovanotti.

Lorenzo JovanottiLorenzo Cherubini è un personaggio pubblico apprezzato, oltre che per le sue canzoni e i suoi show, per la sua vitalità, simpatia, comunicatività semplice e diretta.
E’ anche un ottimista e nel corso di un incontro (TED-Innovazione e ottimismo), organizzato a Palazzo Vecchio a Firenze il 12 novembre scorso, ha illustrato cosa intende per ottimismo e la sua presentazione è riportata nel video che trovate sotto.

Si potrebbe facilmente obbiettare che nella sua condizione di successo è facile essere ottimista e in parte l’obiezione può essere fondata.
Tuttavia l’ottimismo – da non confondere con ingenuità o, peggio, stupidità – prescinde dal successo nella vita (quanti personaggi pubblici non lo sono?) e riguarda tutti gli esseri umani, anche quelli che vivono in Paesi poveri. Ad esempio chi è stato in India rimane sorpreso dalla serenità che esprime la gente comune, nonostante le condizioni materiali di vita.
E prima o poi capita a tutti di avere almeno qualche sprazzo di carica ottimistica o al contrario anche la persona più positiva può attraversare periodi cupi.

Essere ottimisti ci può cambiare la vita? Io credo di sì perchè – come sostiene Jovanotti – l’ottimismo è anche curiosità, apertura mentale, voglia di scoprire e tutto ciò può dare luogo a risultati sorprendenti. E se invece non ci cambierà la vita, l’avremo almeno vissuta con minore stress e con più disponibiltà e soddisfazione nei rapporti interpersonali.

Secondo Jovanotti poi l’ottimismo serve ad affrontare il senso del tragico con un “atteggiamento costruttivo” e persino la certezza dell’inevitabile punto di arrivo della nostra vita individuale può diventare fonte di carica vitale, attravreso una misteriosa alchimia tra ottimismo e senso della morte. Tema molto stimolante …..

Vi lascio a Jovanotti e alla sua originale presentazione.

Ciao!

5 thoughts on “L’ottimismo in versione Jovanotti.

  1. Devo dire che quest’articolo mi è piaciuto particolarmente, forse perchè sembrava scritto da me stesso…. Io sono ottimista di natura, dico così perchè credo che sia un dono naturale. Tuttavia come tutti i “doni” anche questo deve essere alimentato e allenato.

  2. Ciao Prof,
    non male l’intervento di Jovanotti, un po lungo ma con qualche buono spunto. Il grande Lorenzo comunque è quello inciso.

    Ti giro un link che non tutti conoscono e a me piace sempre.

    A tutti i tuoi blogger auguro un 2012 incazzato ma con calma!
    Marco

    • Ciao Marco, ho guardato il video, mi è piaciuto perché è un altro modo di vedere ed affrontare la vita con ottimismo. Di che film si tratta?
      Buon Capodanno!
      Il Prof-Aldo

  3. 1. Jovanotti è anche un Gran Paraculo che ha partecipato tutto entusiasta al Google Camp a porte chiuse che si era tenuto nel 2015 in Sicilia dicendo che è cosa buona e giusta che la politica non conta niente perchè punta solo al consenso immediato e quindi affidarsi alle elite è meglio, insomma, da una parte fa il finto ribelle canterino ( “sogno un mondo che va da Che Guevara a Madre Teresa….” ) dall’altra poi invece regge il mocco alle elite occidentali ( vedasi quanto appena detto e i riferimenti che segnalerò a proposito ) e nel frattempo si riempe sempre di più il suo portafoglio, appunto: un Gran Paraculo, ovviamente come tanti altri dello Show Biz e non solo!!

    Riferimenti:

    https://oltrematrix.wordpress.com/2015/09/29/jovanotti-e-lincontro-segreto-sul-futuro-del-mondo/

    2. Fondamentale sottolineare l’importanza dell’ottimismo ma sicuramente l’ottimismo dei gran paraculi alla Jovanotti non è per niente quello autentico.

    Cordiali saluti e buon proseguimento.

    TheTruthSeeker

Rispondi a Uberaldo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.